Terraferma Veneta

0

LA GUERRA DELL’ACQUA, TRA PADOVA E VICENZA. PRIMA DI DIVENTARE UNA NAZIONE.

Il titolo suggerisce la riflessione inevitabile, dopo aver letto il brano molto interessante riportato dall’amica Todesco. Grazie alla dedizione a Venezia, tutto il Triveneto seppe ricostruire la propria identità unitaria: non più un assemblaggio di Comuni rissosi (come era per...

0

ODERZO PRE ROMANA, CON LE SUE (super)STRADE E I SUOI QUARTIERI INDUSTRIALI

Quando leggo di come i Venetkens organizzarono le loro città (prima dell’arrivo dei Romani, eh!) non posso che provare un qualche moto di orgoglio nel constatare quanto fosse antica la nostra vocazione nel fare e poi nel commerciare i prodotti...

0

IL BURCIO E LA NAVIGAZIONE FLUVIALE (bei tempi)

Burcio Grossa barca il cui fondo, piatto, arrivava fino all’estremità superiore della prua. Di costruzione molto solida, adibita al trasporto e usata nella bassa valle Padana, principalmente sui canali veneti, sul Po sino a Pavia e sul Po di Volano...

0

IL MARTIRIO VENETO SOTTO IL REGNO D’ITALIA NAPOLEONICO, TASSE E GHIGLIOTTINA.

NEL 1809 inizia la rivolta delle province venete causata dalla politica di rapina napoleonica, atta ad alimentare con tasse esose e leva forzata, le guerre che la Francia doveva sostenere in Europa. Riporto un brano del vecchio articolo di Andrea...

0

COME ERA VERONA “FIDELIS” SOTTO LE ALI DEL LEON.

Poche tasse, grande autonomia, senso della religiosità che permeava tutta la società. Ma do la parola a Vittorio Girardi, storico veronese: poi arrivò Napoleone a fare a pezzi l’armonia di cui Verona e i Veneti (tutti) godevano. “Verona, sul finire...

IL MARCHIETTO COL “LOVO” (LUPO) CHE GARANTIVA LA SCHIAVONA PERFETTA. 0

IL MARCHIETTO COL “LOVO” (LUPO) CHE GARANTIVA LA SCHIAVONA PERFETTA.

  ERA UN MODO per garantire l’eccellenza del prodotto all’acquirente finale, che poteva trovarsi, per quanto riguarda le famose “schiavone” bellunesi, in ogni parte dell’Europa. Per dirvene una: la Scozia fu uno degli acquirenti più costanti delle nostre spade, tanto...

0

SAN MARCO NON HA MAI FATTO GUERRA ALLA STORIA, ALTRI SI.. A VERONA RITORNA IL LEONE.

Di Luigi Tomaz. Il leone stilita che svetta sulla colonna di piazza delle Erbe a Verona, abbattuto dalla Municipalità nettamente minoritaria nel 1797, sotto il dominio dei Francesi, è stato ricostruito in anni che i veronesi hanno ormai dimenticato e...

0

GAMBARARE E LA MADONNA DEI CAVALLI, FESTA DI ORIGINE PALEO VENETA?

Quanto leggerete è indubbiamente un pezzo di straordinario interesse: perché ritengo molto verosimile l’ipotesi della ricercatrice (con le carte in regola dal lato della preparazione scientifica e intellettuale) che collega questa festa ai riti dei Veneti antichi di epoca precristiana...

0

L’UNIVERSITA’ DI PADOVA, AI TEMPI DI VENEZIA. I DOCENTI E LA LIBERA CONCORRENZA

Scorrendo le righe di questo intervento di Distefano, è stato come fare un tuffo nella mia adolescenza. Infatti molti degli insigni studiosi nominati, oggi sopravvivono nella memoria dei padovani (meritatamente) perché essi, insigni docenti e ricercatori dell’università di un tempo,...

0

FEDERICO BOZZINI E LA MENZOGNA DEI VENETI CON SGUARDO EBETE NEL 1867

VI TRASCRIVO (con qualche fatica, per problemi di vista) un memorabile articolo-premessa di Bozzini che smonta la teoria che vuole “i veneti deferenti, togliersi il cappello” all’arrivo dei piemontesi, “continuando a lavorare e a digiunare molto più di prima”, fino...