Tessile

0

COME ERAVAMO… CON I FRANCESI IN CASA.

Riedito questo interessante articolo, che mi segnalano non facilmente leggibile  perché mi pare interessante farvi vedere come era mutato persino il modo di vestire all’arrivo del ciclone Napoleone. Il quale, da bravo “democratico” pensò persino di cancellare con un decreto,...

0

IL MERCANTE VENETO IN AZIONE, LA GRANDE SCUOLA.

Riprendo dallo studioso Manlio Cortellazzo questo spicchio molto interessante della realtà mercantile veneta in epoca rinascimentale nel Levante: Eppure il Levante era disseminato di giovani che esercitavano la mercatura o, più spesso, imparavano il mestiere presso un mercante più esperto...

0

“EL GABA’N” IL CAPPOTTO DELLE GALEE, DEI FANTI, USATO DAI PESCATORI DI CHIOGGIA

EL GABAN, IL CAPPOTTO DELLE GALEE ARRIVATO FINO AL ‘900 Quando iniziai a documentarmi sull’abbigliamento dell’esercito veneziano, e in particolare della fanteria, mi imbattei quasi subito in un piccolo mistero, riguardante i cappotti in uso  per i turni di guardia....

0

IL PACIFICO IMPERO VENEZIANO ERA FONDATO SUL COMMERCIO

Dal blog “Unacuriositàvenezianapervolta” uno straordinario ritratto della potenza commerciale di Venezia nel XVmo secolo. Una talassocrazia, un aristocrazia marinara nata per reggere il proprio impero con il fine di diffondere e aumentare i suoi traffici commerciali, senza alcuna ideologia da...

0

I PICCOLI “PADRONCINI” CASA E CAPANNONE? ANCHE “CO S. MARCO COMANDAVA”

Uno straordinario parallelo tra il Triveneto del boom economico degli anni Sessanta e Settanta del Novecento e la suddivisione del lavoro tramite il “Terzariato” applicato anche nel mondo industriale dello stato da Tera di Venezia. Il grande Ivone Cacciavillani lo...

0

LUNI NO SE LAVORA, MARTI SE TAJA FORA, ECC… LE FESTIVITA’ DAL LAVORO

Negli “Statuta” propri ad ogni Corporazione si stabilivano i giorni i festività in accordo con ma magistratura statale preposta, a Venezia,  o con l’autorità locale (Terraferma). In questo settore l’autorità doveva tener conto degli interessi, magari divergenti, dei produttori –...

0

LO STRACCIVENDOLO CHE INVENTO’ IL LOTTO, A VENEZIA

Fino ai primi anni Cinquanta del secolo scorso battevano  le campagne al grido: “Strassi, ossi, fero vecio!” ed erano i campioni del riciclo, gli “strazaroli”. Personaggi così giravano da secoli anche a Venezia, e avevano la ventura di raccogliere a...

1

ANCHE MONTANELLI NON CAPIVA I VENETI E VENEZIA

Ho letto per intero l’interessante risposta del grande Indro Montanelli a Ettore Beggiato, pubblicata nell’ormai lontano 1996. Siamo con lui, noi Veneti, quando spiega “la diversità” veneziana rispetto al resto dell’Italia: “una civiltà non italiana, quale la Serenissima mai fu...

0

LE CORPORAZIONI AGIVANO A VENEZIA COME SINDACATI

A Firenze nessuna diritto venne riconosciuto ai lavoratori della lana, chiamati “ciompi” che rimanevano alla mercé dei loro datori di lavoro, mentre a Venezia essi furono riconosciuti come corporazione. Che gli artigiani dipendenti fossero in grado di esercitare pressioni economiche...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com