Agricoltura

3

E LA CHIAMANO DECADENZA.. IL SETTECENTO VENEZIANO

Quando arrivò Napoleone, distrusse con lo stato veneto, una civiltà che era ben lontana dal crepuscolo. L’aristocrazia veneziana, certamente bisognevole di ampliare il potere alla Terraferma, aveva tuttavia impresso un impulso notevolissimo verso la modernità, volgendo i suoi interessi all’entroterra,...

0

SAN MARCO E LE CARESTIE. I MAGISTRATI “AL FORMENTON”, UN ESEMPIO DI CAPITALISMO CRISTIANO.

Nel titolo mi sono riferito a un capitalismo cristiano, ance se lo storico Frederic C. Lane non ne parla, ma lo ritengo tale, dato che il governo interveniva in maniera intelligente sul prezzo del grano, cercando di turbare il meno...

0

UN NUOVO “SBORADORE” PER IL FIUME PO. UN’OPERA CICLOPICA, SPECIE PER QUEI TEMPI.

L’attuale configurazione del delta, dalla foce dell’Adige a nord al ramo meridionale di Po di Goro, è frutto di una grande opera realizzata da Venezia tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento: il taglio di Porto Viro. Il...

0

ANCHE I POVERI ERANO IMPORTANTI

Simonetta Dondi dall’Orologio Pensando nell’iconografia in generale, soprattutto quella che si trova dentro dei templi religiosi, difficilmente incontriamo rappresentata la povera gente.

0

A FINE ‘700 SI STAVA DELINEANDO IL FUTURO STATO VENETO MODERNO

Millo Bozzolan … con la Terraferma come protagonista. Assistiamo alla fine dell’epoca della repubblica di San Marco, al prorompere di nuove forze, tutte provenienti dall’entroterra, da cui Venezia ormai traeva tutto il suo sostentamento e motivo di esistenza. Svanito lo...

0

IL NETTARE DI-VINO CARO AI VENETI (antichi e di oggi!) –

http://www.istruzionealtivole.it/ Non poteva mancare in territorio veneto, anche in epoca antica, la bevanda ancor oggi più apprezzata: il vino. Alcuni autori hanno avanzato l’idea che proprio il vino, detto in lingua greca ènos, abbia dato il nome alla popolazione veneta...

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com