Arti e Mestieri

0

ORZINUOVI, LA PALMANOVA BRESCIANA DISTRUTTA DALL’AUSTRIA

Nonostante il silenzio delle armi, nei cinquantacinque anni che intercorsero tra la pace di Lodi e la battaglia di Agnadello, i due principali borghi fortificati nei pressi dell’Oglio furono al centro di progetti innovativi. Infatti, in pochi anni fu costruita dai...

0

L’ARSENALE E LA GLORIA DI VENEZIA

“Tremila ottocento maestranze, ottanta cantieri aperti in contemporanea…”Pensa  a qualsiasi mestiere, l’arsenale lo contiene”. Diamo di nuovo la parola a Paolo Rumiz, grande giornalista innamorato di Venezia. Il sole picchia, il vento gira a maestrale, gonfia le vele verso l’Istria, l’ombra...

0

LA LOCANDA A FUSINA DOVE PASSAVANO TUTTI, NELL’INCURIA TOTALE

Era il punto dove chi  voleva arrivare a Venezia o partire verso la terraferma, doveva passare. Nobili e popolani, illustri o sconosciuti, tutti, (prima della costruzione del ponte che oggi collega Mestre alla capitale dei Veneti) passavano da lì. E sembra...

0

UN FRAMMENTO DI VITA UGUALE A UN QUADRO DI CANALETTO

Antonella Todesco   Rialto da sempre rappresenta il centro del commercio veneziano. Sul molo, presso la Zecca e i granai pubblici i venditori di pesce si affaccendavano attorno ai loro banchi e le loro tende; da Chioggia arrivavano robusti pescatori con...

0

PANFILO GASTALDI DA FELTRE:
IL VERO INVENTORE DEI CARATTERI DI STAMPA

PRIMATI VENETI, LA STAMPA A CARATTERI MOBILI. Secondo quanto appare nel progetto di legge 3971 del 30 maggio 1997, che intendeva istituire le celebrazioni per il sesto centenario della sua nascita, Panfilo Castaldi sarebbe stato il primo inventore dei caratteri mobili...

0

“EL PENELO” IL SEGNAVENTO DEL BRAGOZZO

AVEVO voglia di tornare con la mente (e l’anima) all’amata “Ciosa” Chioggia della mia infanzia. che in quegli anni lontani era ancora piena di “bragozzi”, le barche a due alberi che scaricavano il pescato di prima mattina. Come non ricordarli con...

0

L’IMPERMEABILE PER LA TRUPPA, COPIATO DAI “CIOSOTI”

Il frutto di una mia piccola ricerca, che mi ha permesso di collegare il cappotto da lavoro (si chiamava “gabàn, così dicevano i nostri nonni) dei pescatori di Chioggia all’impermeabile “ante litteram” indossato dai soldati veneti per coprirsi dalle intemperie. Era...

2

RICICLO ED ECOLOGIA? VENEZIA ERA MAESTRA

Credo che Venezia con le sue norme di salvaguardia per l’ambiente, tutela delle fasce più deboli, abbia costituito il primo esempio di uno stato basato sul “welfare” nella storia d’Europa, senza dover scomodare le pericolose utopie dei socialismi di là da...

0

GLI ULTIMI FOJAROI IN VAL DI SEREN

Li trovate qua da noi, in val di Seren, a nord del Grappa: sia in valle (uno è a fianco di un agriturismo chiamato “L’albero degli alberi”,  a metà strada), Un altro è a due passi da Pian della Chiesa. Altri...

0

I PILI DEI GONFALONI IN PIAZZA SAN MARCO

Antonella Todesco I pili o piedestalli bronzei che sorreggono le aste portabandiera poste davanti alla Basilica di San Marco a Venezia, sono del XVI secolo; vennero fusi sotto il dogado del Doge Leonardo Loredan. Furono eseguiti da Alessandro Leopardo che vi...

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com