Economia

0

Il commercio veneziano in Oriente al tempo di Marco Polo.

di Antonia dei Todeschi. Nei paesi mussulmani il commercio dei Veneziani era soggetto a severe limitazioni di tempo a causa del continuo stato di guerra con i cristiani e tra mussulmani stessi. La cosiddetta extraterritorialità, quando concessa, si limitava spesso...

0

Le Mude veneziane e i moderni Business Angels

di Antonella Todesco. Nel testamento del Doge Tomaso Mocenigo (1423) vi è una descrizione precisa della flotta posseduta dalla Serenissima: 45 galere (tra grandi e piccole), 300 navi mercantili superiori alle 120 tonnellate e 3000 navigli più piccoli; un potenziale...

0

LA FORNACE DELLA VALLE COMPIE 100 ANNI, OGGI VE LA MOSTRO.

E’ STATA COSTRUITA NELL’ORMAI LONTANO 1921 e quindi mi pare giusto metterla sotto i riflettori, testimonianza della tenacia e della voglia di fare, malgrado tutto, dopo il terribile “anno della fame” dell’occupazione austro-ungarica, degli antenati dei dei miei concittadini. Sorta...

0

LO STATO VENETO INDIPENDENTE, FEDERALISTA, REPUBBLICANO DOVEVA SPARIRE

Il 1500 segna il trionfo della Serenissima, che resiste all’intera Europa coalizzata contro le sue istituzioni – federali e repubblicane, quindi rivoluzionarie – non riconducibili agli schemi monarchici e feudali allora imperanti, e si regge sul consenso e non sulla...

0

LA VERA STORIA DELLA “DECADENZA” DELLO STATO VENETO NEL ‘700.

Ci marciano in tanti, con la storia dello stato veneto (veneziano) in mano a una manica di parrucconi incapaci e debosciati… Fa comodo a chi difende lo “status quo” nato in seguito all’invasione napoleonica (che non a caso in Italia...

0

£a baracòcola e el basegò ANCHE QUA I VENETI PARLANO GRECO.

Come ho già scritto, tanti termini del veneziano e poi della “lengua” veneta in genere hanno radici antiche che trasudano storia.  Ecco cosa ci racconta Gianna Marcato dell’università di Padova. Tra le più antiche voci di derivazione greca presenti in...

0

I FONTEGHI E I “FORESTI”. TUTTO FUORI CHE POLITICHE “ARCOBALENO”

Qualche storico continua descrivere Venezia come un esempio di quanto fosse all’avanguardia e aperta alle altre culture, confondendo un po’ troppo le politiche “accoglione” di parte  di certa  area politica di oggi, con la realtà della Repubblica veneta, ben salda...