Marina

0

ONORE AI GALEOTTI E I REMATORI VOLONTARI DI LEPANTO!

Oggi voglio onorare le migliaia di rematori, molti dei quali erano “forzati al remo” (quindi condannati a quella attività nelle galee venete e italiane) ma anche i rematori della parte avversa, quasi tutti schiavi europei, che si rivoltarono sulle navi,...

2

L’ORGOGLIO DI LEPANTO, COME E PERCHE’ VINCEMMO

In un Veneto dove per anni è stato nascosto un vessillo preda di guerra della battaglia di Lepanto, nel museo del palazzo “Dogal” di Venezia, probabilmente per non offendere la sensibilità del mondo musulmano (pare che loro vivano il passato...

DAI FANTI DA MAR AI LAGUNARI? IL GAZZETTINO 1

DAI FANTI DA MAR AI LAGUNARI? IL GAZZETTINO

Vi segnalo l’uscita del libro (7 euretti circa) “ I fanti da mar dalla Serenissima ai Lagunari“. Abbinato a “Il Gazzettino”. Da inquadrare come il solito tentativo di omologazione della gente veneta, e infatti sula copertina sopra spicca una scena...

0

“LA BARCA PER NAVIGAR SOTTO ACQUA” NEL 1669. A VENEZIA LA PRIMA IDEA.

L’IDEA DI UN VENETO per la prima nave sommersa. Cesare Janise che aveva già offerto al Senato un’invenzione per rendere potabile l’acqua che fusse guasta destinata a soldati, marinai e galeotti presenta al doge una supplica riguardante un progetto di fattibilità per la...

0

LEPANTO: LA MADRE DELLE BATTAGLIE. 7 OTTOBRE 1571.

NON NE HO ANCORA TROVATO DESCRIZIONE PIU’ BELLA… E TERRIBILE. Questo è il mese in cui si ricorda il martirio del nostro Marc’Antonio Bragadin a Famagosta. Con la sua morte crudele fu d’esempio grandissimo  a tutti i Veneti. Il Turco,...

0

IL PICCOLO TITANIC AUSTRIACO CHE INAUGURO’ LA LA GUERRA DI MARE

Il Baron Gautsch fu una nave passeggeri della marina austriaca, costruita per conto dei Lloyd austriaci, e affondata da una mina davanti a Rovigno, a 7 miglia dall’arcipelago di Brioni in Istria, il 13 agosto del 1914. La nave prende il nome dall’uomo politico e più...

0

CORFU’: A CACCIA DEI FANTASMI DI VENEZIA. Di Paolo Rumiz.

Sbarchi e cambia tutto. Cicale, fichi, lenzuola al vento, tintinnar di stoviglie. L’adrenalina albanese e il nervosismo italo-croato spariscono, tutto diventa accomodante, la gente passeggia sentendosi a suo agio. I vecchi sono vecchi, i bambini bambini, ciascuno si prende il...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com