Periodo Napoleonico (1797-1815)

0

COME ERAVAMO… CON I FRANCESI IN CASA.

Riedito questo interessante articolo, che mi segnalano non facilmente leggibile  perché mi pare interessante farvi vedere come era mutato persino il modo di vestire all’arrivo del ciclone Napoleone. Il quale, da bravo “democratico” pensò persino di cancellare con un decreto,...

0

LA STORIA NASCOSTA DI UN PAESE FALLITO, NEL 1920 COME OGGI: DA NON CREDERE

A leggere questa pagina che vi riporto uno non crede ai suoi occhi: si parla si sussidi promessi da uno stato uscito dalla Grande Guerra completamente a pezzi (eccovi la genesi del Fascismo, che tuttavia non cambierà il paese nel...

0

CAMBRAI: LA FEDELTA’ A SAN MARCO DEI POPOLANI, ANCHE IN TERRAFERMA

Venezia, occupando la Terrraferma, in realtà aveva fatto rinascere l’antico “Venetorum angolus “, di antica memoria e la messa alla prova della compattezza del  nuovo stato avvenne con la guerra di Cambrai. Anche a Verona si ripetè lo schema di...

0

MAFFEI E PINDEMONTE DUE GRANDI VERONESI CONTRO L’ISOLAMENTO DI VENEZIA

Con i tempi moderni che avanzavano era inevitabile una trasformazione delle istituzioni della Dominante nel senso di una condivisione dei poteri di indirizzo politico e generale dello stato veneziano con la Nobiltà (e poi le forze produttive) della Terraferma.  Ciò...

0

CARO ANGELA, LE CARCERI VENETE NON ERANO I PIOMBI

Le scrivo queste righe sperando che Lei abbia la pazienza di leggermi, dopo aver assistito all’ennesima distorsione della storia di Venezia che Lei ha proposto nella sua ultima trasmissione dal palazzo dei Dogi.  Lei non può, se vuole fare una...

0

LE PROCURATIE DI PIAZZA SAN MARCO E LO SCEMPIO DEI FRANCESI

Le Procuratie Vecchie Le Procuratie Vecchie si estendono per 152 metri, dalla Torre dell’Orologio verso l’Ala Napoleonica, con un portico di 50 arcate, cui corrispondono le 100 finestre dei due piani superiori. Sebbene esse siano chiuse a tutto sesto, la leggerezza delle aperture...

0

VERONA LIBERATA DAL GIOGO FRANCESE, FESTEGGIA

Già mi sono espresso in maniera negativa, da veneto cultore di storia, sul comportamento austriaco, che fu causa concomitante del tracollo veneziano nel 1797. Con il preliminare di Leoben in pratica si incoraggiava Napoleone a impossessarsi dello stato veneto per...

0

LE MERAVIGLIE DELL’ARSENALE DEI “VINICIANI”

Francesco Gasparini Dalle varie officine ospitate dall’Arsenale uscivano navi complete: galere, triremi, quadriremi, galeoni,cocche, fino alle poderose galeazze che con le batterie sulle fiancate cambiarono il metododi combattimento sul mare. La famosa “csa del canevo”, dalla quale uscivano le corde...

0

A CORRADO AUGIAS CHE PARLA DEI VENETI LIBERATI DAI FRANCESI

L’altra sera in tivu, con l’aria serafica che gli è propria, Corrado Augias, pagato profumatamente dalla Rai, quindi anche dai Veneti, ha avuto l’impudenza di affermare che Napoleone “liberò” i Veneti dalla Tirannia. Bisognerebbe che lo spiegasse di persona, se...

0

LA SCURE DI NAPOLEONE ABBATTE IL BOSCO DEL CANSIGLIO

Tra i danni enormi che Napoleone, a capo di una armata di straccioni affamati, procurò ai Veneti, dobbiamo annoverare anche la distruzione (per fortuna parziale, non ebbero il tempo di completare l’opera) del famoso bosco del Cansiglio: La grande foresta...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com