Pittura

0

LA CAVALLERIA SFILA IN PRATO DELLA VALLE

Prato della Valle e la cavalleria che lo inaugura. Il suo aspetto attuale fu voluto dal provveditore Andrea Memmo nel 1775, che progettò la creazione di un’isola centrale circondata da un canale artificiale di forma ellittica contornato da un doppio...

0

A PADOVA LA SEDIA DEL VESCOVO SOVRASTAVA QUELLA DEI RETTORI. IL DUOMO.

    … E non solo, annota puntigliosamente nel 1634 il Rettore veneto di Padova, Alvise Priuli, nella sua puntigliosa relazione. Eccovi le parole esatte, che certamente avranno portato a  delle modifiche “strategiche” onde riaffermare anche in quella importante città,...

0

IL LIBRO DEL LEONE NON E’ IL VANGELO, MA…

E’ un luogo comune associare San Marco Evangelista al Vangelo nella sua rappresentazione in forma di Leone, ma in realtà il libro aperto (qualche volta chiuso) è ben altro. “La scritta associata al Leone PAX TIBI MARCE EVANGELISTA MEUS risale...

0

NAPOLEONE SALVO’ I CAPOLAVORI D’ARTE VENETA DALL’INCURIA?

Simili cretinate abbiamo letto, e furono citate al famoso “processo a Napoleone” dove invece un antiquario veneziano di fama universale, descrisse invece la cura estrema che lo stato veneto dedicava al patrimonio artistico, curando anche restauri di centinaia di dipinti...

0

LA STORIA DELLA RIVIERA E LE ORIGINI DEL DOLO

Traggo da un saggio molto più ampio della d.ssa Elena Righetto. riguardante la storia di Gambarare di Mira e dintorni, premettendo che la riproduzione è protetta da diritto d’autore. DOLO – CAPOLUOGO Sull’origine del nome ‘Dolo’ si sono avanzate numerose ipotesi....

0

IL LEONE ALATO E I VENETI, DA BABILONIA A VENEZIA

La storia del Leone alato è ben più antica di quello che sembra, dato che lo troviamo raffigurato, ad esempio, nella situla Benvenuti di Este, datata VII secolo a. C.  Lo stesso animale mitologico (in realtà una “chimera”) raffigurato anche...

2

L’ORGOGLIO DI LEPANTO, COME E PERCHE’ VINCEMMO

In un Veneto dove per anni è stato nascosto un vessillo preda di guerra della battaglia di Lepanto, nel museo del palazzo “Dogal” di Venezia, probabilmente per non offendere la sensibilità del mondo musulmano (pare che loro vivano il passato...

0

L’INTEGRAZIONE ALLA VENETA, IL LAZZARO ZEN NERO.

Nella foto, un bell’esempio di integrazione alla veneta: è il ritratto di Lazzaro Zen, un servitore di colore adottato dalla illustre famiglia di cui portava il nome con orgoglio. Lui si convertì al cristianesimo, fu fatto studiare, non era certamente...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com