L’occupazione sabauda 1866-1914

1

UNA PALLOTTOLA PER IL GENERALE MACELLAIO: AUSTRIACA O ITALIANA?

Eroe per l’Italia, era invece considerato un vero macellaio dagli alpini e dai fanti, dato che la sua comparsa al fronte significava solo attacchi allo scoperto e carneficine senza senso. Parlo del Generale Cantore di cui Emilio Lussu, testimone oculare,...

0

IL 20 LUGLIO E I VENETI “CATTIVI” DA NON RICORDARE

Cade oggi l’anniversario della battaglia di Lissa, in cui gli equipaggi austro veneti sconfissero clamorosamente la flotta “italiana” comandata da un ammiraglio incapace, tale Persano, che coprì di ridicolo (malgrado la tragicità dell’evento) la nascente flotta tricolore. E’ rimasta nella...

0

IL DEBITO DELL’ITALIA VERSO IL VENETO. DI MAIO COME DE NAVA E NITTI?

Una regione devastata dalla Grande Guerra, ma Nitti, capo del governo di origini calabresi, è ostile ai veneti che a suo dire, assorbono troppe risorse per la ricostruzione. In realtà le risorse impiegate qua da noi eran pochissime in proporzione...

0

1861: BERSAGLIERI COME NAZISTI A BENEVENTO BRUCIANO LA GENTE

A PONTELANDOLFO, NEL BENEVENTANO, IL 14 AGOSTO 1861. PAOLO RUMIZ: Il massacro dimenticato Riporto alcuni stralci  dell’articolo, davvero impressionante, basato sulle memorie di un militare piemontese: “Al mattino del giorno 14 ricevemmo l’ordine di entrare nel paese, fucilare gli abitanti,...

0

SONO MILIONI I VENETI FIGLI DI EMIGRANTI

Veneto a 360 gradi I VENETI EMIGRANTI Ci sono milioni di Veneti, figli degli emigranti (vocabolo sconosciuto ai Veneti fino al 1866, cosa che fa riflettere….) che hanno lasciato la nostra terra subito dopo l’annessione del Veneto all’Italia. Nei primi...

1

I GRANDI VENETI: WOLLEMBORG E LE CASSE RURALI

di Antonella Todesco. L’annessione del Veneto all’Italia aveva notevolmente appesantito la situazione del territorio per le nuove imposizioni che Roma aveva portato e che, man mano, assumevano il nome di tasse sul macinato, sul sale, sulla ricchezza mobile, sui fittavoli...