I VENETI “STRANI MIGRANTI” IN PUGLIA

2 Risposte

  1. giampietro nasci ha detto:

    dopo aver visto ste robe a so sensa paroe bravi e ancora bravi e vostre esperiense me fa ricordare a 79 ani me nono mesadro a ferara e me nona co e a preparava da magnare coi gusti che ancora i fa da confronto co quei de ancuo. bravi

  1. 4 Agosto 2020

    […] Dove c’era lavoro e possibilità di miglioramento, insomma, si andava. E fu così che Mussolini mandò alcune famiglie venete a bonificare il Tavoliere delle Puglie. Destinazione dunque, rigorosamente in treno dalle provincie […]

Rispondi a giampietro nasci Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: