UN PRIMATO VENEZIANO

Una risposta

  1. Marco d'Aviano ha detto:

    I “Provedidori a la Sanità” furono magistratura di primaria importanza, potevano anche comminare la pena di morte a chi trasgrediva le loro severe disposizioni in materia di igiene e salute pubblica, in particolare emanate nei periodi di pestilenza. La loro sede erano i “Magaxeni a el Formento” in località “Tera Nova”, cioè alle spalle delle “Procuratie Vecie”, dove nell’Alto Medioevo sorgevano grandi cantieri navali (squeri), poi spostati all’Arsenale. Là nel Trecento furono costruiti i grandi magazzini per ammassare il frumento, in realtà era uno splendido palazzo gotico dove furono anche rinchiusi i prigionieri genovesi durante la guerra di Chioggia, sicché per un periodo furono adibiti a carceri. Questo magnifico palazzo fu raso al suolo da Napoleone Bonaparte nel periodo della sua seconda occupazione. IL dittatore giacobino vi fece costruire gli squallidi “Giardini Reali”. In realtà, la demolizione servì a garantire all’Infame la vista sul bacino di San Marco e San Giorgio mentre sostava nel “palazzo reale”, cioè l’ala napoleonica (sala da ballo e poco più) ottenuta radendo al suolo la precedente chiesa di San Giminiano e le due ali delle Procuratie che la abbracciavano. Nel quadro che vedete al link sotto, ammirate gli antichi i “Magaxeni a el Formento” all’estrema sinistra del dipinto, di fianco alla Zecca di Stato. stavhttp://asimg.artsolution.net/tsmedia/LeSphinxLephoto/Master%20of%20the-Langmatt%20Foundation%20Views-TheBacinodiSanMarcoVenice-4112013T153036.jpg?qlt=75&ftr=8&cell=500,530&cvt=jpeg

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: