IL GIORNO DELLA VITTORIA DI LEPANTO FU CONSACRATO ALLA MADONNA DEL ROSARIO.

Una risposta

  1. Marco D'Aviano ha detto:

    Il Veneto Senato decretò: “Non virtus, non arma, non duces, sed Maria Rosarii victores nos fecit”, che significava che non il grande valore dei combattenti cristiani, né le armi all’avanguardia (come le “mega-corazzate” galeazze) e neppure i condottieri militari, ma la Madonna del Rosario ci ha resi vincitori in questa grande battaglia. Giganti della storia – che avevano compiuto miracoli – si rendevano conto di dovere tutto a Dio e alla Fede Cattolica. Alla faccia di tutti i papagalli che ripetono (senza sapere e senza pensare) che la Veneta Serenissima Repubblica era “laica” (parola di cui neppure conoscono il significato). I Veneti erano forse il popolo più religioso del mondo e così il loro Stato Confessionale: questo ha dato loro nella storia quella forza immensa che oggi non capiamo perché non abbiamo più. WSM!

Rispondi a Marco D'Aviano Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: