2

SAN MARCO FEDERALISTA, ECCO COME FUNZIONAVA

Giuseppe Gullino, grande e apprezzato storico della repubblica di Venezia, ci spiega in questo brano come tante comunità, così diverse, potevano integrarsi tra di loro e con lo stato veneto, che era il garante della libertà comune. Se penso che nella...

1

“EL CAO DE AN” VENETO SU L’ARENA

Spari a salve, si rievoca il Capodanno veneto L’Arena domenica 03 marzo 2019 – PROVINCIA – Pagina 30 MONTECCHIA DI CROSARA. Duecento persone si sono riunite in piena notte nel parcheggio del ristorante «Tregnago» per festeggiare, con suggestivi riti, il «Cao...

0

I “COMPAGNI” VENEZIANI E LA COMPANY MODERNA

Non tutti sanno che.. il termine moderno anglosassone “Company” deriva dal termine veneto “compagni” (uguali) che indicava nel Medio Evo (siamo intorno all’anno 1000) i soci che investivano nel business marittimo, prendendo a nolo le navi commerciali varate a Venezia a...

0

I FANTI DA MAR, I MARINES DI FRANCESCO MOROSINI

Vi ho pescato questo vecchio articolo de “L’inkiesta”, corretto nell’esposizione, anche se devo precisare che ” fanti da mar” diventavano di volta in volta le truppe dell’esercito imbarcate nelle navi come scorta. Quindi non solo “schiavoni” ma anche fanti dei vari...

0

LA FESTA DELL’INFIORATA A VENEZIA

UNA bella tradizione, ripresa dagli amici di Europa Veneta, che festeggiano così il “Cao de an” veneto ma anche il compleanno della Capitale veneta. LA BENEMERITA E STORICA ASSOCIAZIONE EUROPA VENETA VI INVITA ALL’INFIORATA E ALLA CELEBRAZIONE IN PIAZZA SAN MARCO.Il...

0

MOROSINI IN SINTESI, A 400 ANNI DALLA SUA NASCITA

Antonella Todesco Francesco Morosini apparteneva al grande ramo dei Morosini. I suoi membri erano chiamati “sguardolini” forse perché rossi di capelli, come del resto li ebbe anch’egli.Nacque terzogenito di tre maschi il 26 febbraio 1619 dal Procuratore Pietro e da Maria.Ebbe...

0

PADOVA FONDO’ LA MEDICINA MODERNA

Lo documenta in un bellissimo documentario, la BBC inglese, e riportiamo qui l’articolo che sono certo, vi interesserà. Ma molta parte del merito va a Venezia, che puntò sulla città vicina per farne una fucina della classe dirigente veneta. L’ateneo attirava...

0

LA PACE DI WESTFALIA CON LA ZAMPA DEL LEON

Non sento mai uno storico contemporaneo (specie italiano) riconoscere l’enorme merito dell’ ambasciatore veneto Contarini, che fece da mallevadore tra protestanti e cattolici , dopo 30 anni di guerre devastanti, portandoli a sottoscrivere il trattato di pace in Westfalia nel 1648...

0

IL CRISTALLO DI BOEMIA ARRIVA A VENEZIA

Interessante questa notizia che ho spulciato da Giovanni Distefano in cui si vede come Venezia avesse un governo pronto a incoraggiare ogni modernità in campo produttivo, promuovendo le nuove iniziative con la concessione della produzione in esclusiva per un determinato periodo...

0

“EL SANTO” LA BASILICA CHE SFIDAVA SAN MARCO

Credo che pochi sappiano, ma c’è un collegamento tra la basilica marciana e la basilica padovana. Dell’architetto non sappiamo nulla, ma pare certo che i frati si ispirassero, in un’epoca in cui il Comune di Padova gareggiava in ricchezza e splendore...

0

I DUE MARCELLO FINITI VIVI NELLA TOMBA

Il 16 agosto 1728 accade un fatto che influenzerà in maniera molto forte il carattere e l’opera di compositore del grande Benedetto Marcello: mentre assiste alla messa nella basilica dei SS. Giovanni e Paolo, di colpo si rompe la lastra tombale...

0

“PRIMA NELLA BATTAGLIA” IL MOTTO DELLA NAVE DEL MOROSINI.

“IN CERTAMINE PRIMA”.. prima nella battaglia, era il motto della nave del gradissimo Condottiero veneto  (cerchiamo di scriverlo al posto dell’indefinito cittadino italiano che a quell’epoca era solo una attribuzione geografica culturale, e come del resto Lui, Marc’Antonio Bragadin e tanti...

0

IL BUCINTORO, LA PIU’ BELLA NAVE DEL MONDO.

Il Bucintoro era la galea di stato dei dogi di Venezia, sulla quale si imbarcavano ogni anno nel giorno dell’Ascensione per celebrare il rito veneziano dello sposalizio con il mare. Il nome bucintoro, come testimonia anche il Sanudo, deriva dal veneziano...

0

I VENETI DELLA GALLIA E GIULIO CESARE

Di Millo Bozzolan Traduzione da “Adieu to Brittany, (a transcription and translation of Venetic passages and toponyms). Di Antony Ambrozic, studioso di origine slovena. GLI STUDIOSI non sono in pieno accordo circa la data esatta dell’arrivo dei Veneti in Armorica. Alcuni...

0

“El piron”, la forchetta per la prima volta a Venezia

di Milo Boz Veneto Maria Argira, greca nobile, fu la sposa intorno all’anno 1000, del figlio di un Doge, Piero Orseolo, e il matrimonio fu fortemente voluto dalla corte di Bisanzio, essendo lei della famiglia imperiale, per suggellare i vincoli stretti...

RICICLO ED ECOLOGIA? VENEZIA ERA MAESTRA 1

RICICLO ED ECOLOGIA? VENEZIA ERA MAESTRA

Credo che Venezia con le sue norme di salvaguardia per l’ambiente, tutela delle fasce più deboli, abbia costituito il primo esempio di uno stato basato sul “welfare” nella storia d’Europa, senza dover scomodare le pericolose utopie dei socialismi di là da...

0

LA SPECOLA BELLISSIMA E LA BUFALA SU GALILEO

  UNO DEI POSTI PIU’ ROMANTICI della mia PADOVA. Magari il centro storico e dintorni giratelo in bici.. Era il castello (el casteo) della cittadina, dove i burci provenienti da Venezia scaricavano i nuovi “sciavoni” oltremarini, che poi andavano a coprire...

GLI ULTIMI FOJAROI IN VAL DI SEREN 0

GLI ULTIMI FOJAROI IN VAL DI SEREN

Li trovate qua da noi, in val di Seren, a nord del Grappa: sia in valle (uno è a fianco di un agriturismo chiamato “L’albero degli alberi”,  a metà strada), Un altro è a due passi da Pian della Chiesa. Altri...

0

I VENETI DI MONTAGNA CHE PARLANO UN PO’ DI CELTICO

Di Anna Renda Meglio lunga, tonica o turbata? Alla francese o alla veneta? Non è la réclâme di una bibita né una nuova maniera di baciare. Si tratta della vocale. Larga o stretta che sia, muta o extradinamica, quando si parla...

0

I MISTERIOSI VENETI, LE ORIGINI

I Venedi, o Veneti, così chiamati da Plinio, Tacito e Tolomeo, sono stati spesso considerati antenati degli Slavi, o addirittura antichi Slavi, sebbene l’identificazione non sia del tutto certa. Il nome Venedi infatti non è di origine slava, anche se in...

0

VENEZIA, I LONGOBARDI. LA NASCITA LENTA.

Venezia Non fu fondata,  in seguito all’arrivo di Attila che se ne andò via subito, pur causando enormi danni, ma essa nacque con un flusso lento e costante di gente veneta (non una fuga immediata, ma una scelta maturata nel tempo)...

0

SANTA GIUSTINA, PALMANOVA, LEPANTO UNITI IN UN GIORNO

Carichi di storia come pochi, noi Veneti… ma sono pochi tra noi ne sanno abbastanza. Una data collega in maniera indelebile Santa Giustina di Padova, la fondazione di Palmanova, a cui la fortezza fu dedicata, e il giorno della vittoria di...

0

COME ERA DURO DIVENTARE DOGARESSA, MA QUANTO ONORE!

Di Antonella Todesco Dopo il Doge il personaggio più importante dello Stato Veneto era la Dogaressa. La sua origine si perde nella notte dei tempi. In principio Dev essere stata solo la “coniunx” moglie del Duca, poi lentamente assunse la figura...

2

LE ISOLE INCORONATE, LA MEMORIA DI VENEZIA. RUMIZ.

Saliamo a bordo di una barca a vela ideale, pilotata da Paolo Rumiz, immergendoci negli odori, nei sapori, nei nomi dell’arcipelago delle Incoronate, nei pressi di Zara veneziana. Artico£o dedicà a l’amigo Giacomo Framarin.  Ruggisce il mare davanti a Sestrica, l’isola...

0

A MARINETTI VENEZIA PIACEVA DEMOLITA E ASFALTATA

  Anche questo ci ha mandato l’Italia, il delirio tremendo del futurista Marinetti, cioé di un lombardo nato in Egitto, che odiava il romanticismo di Venezia, e la sognava distrutta, asfaltata, invasa dalle automobili. Beh, caro Marinetti, devo dire che a...